Seleziona una pagina

La storia dell’Antica Falegnameria Pinocchietto dal 1927

«C’era una volta… “Un re!” diranno subito i miei piccoli lettori. No, ragazzi, avete sbagliato. C’era una volta un pezzo di legno». Inizia così una delle storie più amate al mondo, quella del burattino di legno dal cuore di bambino. Le avventure di Pinocchio. Storia di un burattino, è il titolo completo del romanzo scritto da Carlo Collodi, pseudonimo di Carlo Lorenzini, pubblicato per la prima volta nel 1881. Tradotto in più di 240 lingue, è considerato un classico della letteratura per ragazzi, ma più in generale una delle grandi opere della letteratura italiana.

Ancora: il Pinocchio di Collodi non solo è il libro più stampato e letto al mondo dopo la Bibbia e il Corano, ma questa marionetta, la sua storia e la sua morale ha di fatto contribuito enormemente a formare culturalmente l’Italia unita, diventando in pochi anni una storia in cui tutti gli italiani potevano riconoscersi. E’ riuscito dove tutti gli altri hanno fallito: l’unificazione culturale ed etica degli italiani.

E’ ormai dal 1927, all’interno di questa antica falegnameria nel centro storico di Roma, che nel tempo nonni, figli e nipoti, come novelli Mastro Geppetto, ripetono la stessa magia di partire da un pezzo di legno creando la più famosa delle marionette.. Quella marionetta che per noi, adulti, bambini o eterni sognatori, è anche anima, cuore, sogno e nostalgia.

Mille forme, mille diversi oggetti, mille diverse interpretazioni del Pinocchio nascono dalle mani dei nostri falegnami. La marionetta in diverse forme, misure, colori, ma anche i personaggi che partecipano alla fiaba. Oppure oggetti utilizzabili nel quotidiano o semplicemente affascinanti giochi realizzati sempre in legno e dipinti a mano.

La fantasia e la maestria del creare oggetti bellissimi ai giorni nostri la chiamiamo design e quello italiano è tra i più apprezzati nel mondo. Tante sono le visioni e le rappresentazioni del tenero Pinocchio realizzate e proposte: non più quindi semplici marionette ma espressione del più alto design italiano.